Prorogata fino al 15 febbraio 2015 la sezione cagliaritana della grande mostra retrospettiva dedicata a Maria Lai.

Musei Civici Cagliari Comunicato Stampa

GALLERIA COMUNALE D’ARTE
Maria Lai. Ricucire il mondo

I Musei Civici di Cagliari sono lieti di annunciare la proroga della mostra Maria Lai. Ricucire il mondo, che sarà visitabile al Palazzo di Città di Cagliari, fino a metà febbraio.

Prorogata fino al 15 febbraio 2015 la sezione cagliaritana della grande mostra retrospettiva dedicata a Maria Lai. Musei Civici CagliariLa mostra, che ricostruisce la vicenda creativa di una delle figure femminili più affascinanti della storia dell’arte italiana del Novecento, ha riscosso un incredibile successo da parte del pubblico e della critica. Altissimo il numeri degli ingressi durante i mesi estivi: i Cagliaritani, i turisti e gli addetti ai lavori hanno visitato l’esposizione anche più volte. Tantissime anche le scuole che hanno scelto di visitare l’esposizione in questi primissimi mesi dell’anno scolastico. “La decisione di prorogare la mostra” spiega Anna Maria Montaldo direttore dei Musei Civici di Cagliari “nasce anche dalla richiesta degli istituti scolastici e dal desiderio di coinvolgere, quanto più possibile, i giovani e i bambini che rimangono affascinati e incantati di fronte al racconto della vita e dell’arte di Maria Lai. A tal fine sono stati elaborati dai Servizi educativi del Museo una serie di progetti rivolti alle scuole, in grado di dialogare con le diverse fasce d’età”. Il percorso espositivo, articolato in grandi aree tematiche, parte dal cospicuo corpus di disegni, realizzati a penna e matita, dalle tempere dedicate al tema del lavoro femminile e, attraverso la produzione ispirata alla tessitura (lavagnette, libri cuciti, geografie), i paesaggi, le terrecotte, i pani e i presepi, arriva ai telai, centrali nella produzione dell’artista. La mostra è arricchita da due sezioni video una delle quali dedicata all’intervento cui l’artista era più legata, l’unica opera dalla quale non si sarebbe mai potuta separare, Legarsi alla montagna, con la proiezione del filmato originale di Tonino Casula. A conclusione del percorso espositivo l’intervento di Antonio Marras e di Claudia Losi Come piccole api operaie II.
La mostra sarà visitabile fino al 15 febbraio tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00, tranne il lunedì, con un’interruzione parziale dal 10 al 30 novembre. Durante questi giorni, infatti, il primo e il secondo piano del Palazzo saranno impegnati dal Festival “Da dove sto chiamando” dedicato all’esplorazione dei linguaggi contemporanei.

Per informazioni:
Palazzo di Città, piazza Palazzo, 070 6776582
Galleria Comunale d’Arte, largo Giuseppe Dessì, 070 6776454
infoeprenotazioni@museicivicicagliari.it, www.museicivicicagliari.it

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
0 Condivisioni
Condividi
+1
Tweet
Pin
Email