Presso l’aula magna della Facoltà di ingegneria di Cagliari 9 marzo 2015 “Strumenti per il Paesaggio. Come accompagnare l’attuazione del piano paesaggistico”.

Presso l’aula magna della Facoltà di ingegneria di Cagliari 9 marzo 2015 "Strumenti per il Paesaggio. Come accompagnare l’attuazione del piano paesaggistico".Presso l’aula magna della Facoltà di ingegneria di Cagliari, in via Marengo, domani 9 marzo 2015 si svolgerà l’evento dal titolo “Strumenti per il paesaggio. Come accompagnare l’attuazione del piano paesaggistico”.

L’Assessorato degli Enti Locali, Finanze ed Urbanistica, dando seguito alle indicazioni contenute nella Convenzione Europea del Paesaggio e nel Codice dei beni culturali e del paesaggio, col fine di agevolare la corretta applicazione del Piano Paesaggistico Regionale, ha avviato ormai da tempo una serie di azioni di studio e ricerca sulle tematiche legate alla pianificazione e progettazione paesaggistica. Questa attività è stata riassunta in una collana di volumi nati con l’esplicita intenzione di rappresentare strumenti con finalità non vincolistiche ma operative e supporto, con indicazioni e casistiche di riferimento.

Durante l’incontro del 9 marzo verranno presentati il secondo ed il terzo di questi “strumenti”, intitolati “Qualità del paesaggio e opere incongrue” e “Linee guida per i paesaggi industriali in Sardegna”, realizzati con la collaborazione con l’Università di Firenze e con il Politecnico di Torino.

Programma

Lunedì 9 marzo 2015 Aula magna Facoltà di Ingegneria, via Marengo, Cagliari

 

9.00
Registrazione dei partecipanti
9.15
Cristiano Erriu, Assessore regionale Enti locali, Finanze e Urbanistica
Le strategie per la tutela e valorizzazione del paesaggio della Sardegna
9.30
Elisabetta Neroni, Direttore generale della pianificazione urbanistica territoriale regionale
Le azioni attivate per il paesaggio e il governo del territorio
9.45
Giorgio Costa, Regione Autonoma della Sardegna
Il ruolo dell’osservatorio del paesaggio nella pianificazione
10.00
Gabriele Corsani, Università degli Studi di Firenze
La storia tra pianificazione del paesaggio e governo del territorio
10.15
Enrica Campus, Università degli Studi di Firenze
Qualità del paesaggio e opere incongrue
11.00 | 11.15
Coffee break

11.15
Claudia Cassatella, Politecnico di Torino
Linee guida per i paesaggi industriali in Sardegna
11.35
Maria Teresa Melis, Università degli Studi di Cagliari
Definizione e riconoscimento a fini paesaggistici degli edifici vulcanici della Sardegna
11.55
Alessandro Cogoni, Rita Vinelli, Regione Autonoma della Sardegna
Lo sviluppo e la gestione dei dati geografici per la pianificazione territoriale
12.15
Tavola rotonda modera Corrdado Zoppi , Università degli Studi di Cagliari, partecipano:
Gaetano Nastasi per l’ordine degli ingegneri della Provincia di Cagliari e per la Rete delle professioni tecniche
Mario Asquer per l’ordine degli agronomi e forestali della Provincia di Cagliari
Silvano Piras per l’ordine degli architetti della Provincia di Cagliari
Davide Boneddu per l’ordine dei geologi della Sardegna
13.15
Dibattito

Strumenti per il paesaggio come accompagnare l'attuazione del piano paesaggistico, lunedì 9 marzo 2015 Aula Facoltà di Ingegneria via Marengo Cagliari.La Convenzione Europea del Paesaggio esalta l’importanza ricoperta dal ruolo dell’azione umana. Il paesaggio è descritto come l’aspetto formale, estetico e percettivo dell’ambiente e del territorio e definito come zona o territorio, quale viene percepito dagli abitanti del luogo o dai visitatori, il cui aspetto o carattere derivano dalle azioni di fattori naturali e/o culturali (antropici). Partendo da tali principi l’Assessorato all’Urbanistica ha promosso la realizzazione di una serie di strumenti operativi che affrontano tematiche, in alcuni casi in maniera del tutto innovativa, per indirizzare e guidare la progettazione paesaggistica, in linea con quanto contenuto nel Piano Paesaggistico Regionale. Questo incontro sarà l’occasione per presentare il secondo e il terzo di questi volumi, con una anticipazione sul quarto di prossima pubblicazione.

L’Osservatorio della pianificazione urbanistica e della qualità del paesaggio, istituito in base alla L.R. 8/2004 e della Delibera di G.R. 50/22 del 5 dicembre 2006, si concretizza a seguito di quanto indicato dalla Convenzione Europea del Paesaggio che rivolge un invito ai Governi Locali affinché si impegnino sul fronte del paesaggio per intraprendere ricerche e studi finalizzati alla individuazione dei paesaggi e ad analizzarne le specificità. In base alla Convenzione l’impegno deve essere distribuito fra i vari livelli di governo per conoscere i contenuti e individuare i paesaggi sull’insieme del proprio territorio, ad analizzarne le caratteristiche, nonché le dinamiche e le pressioni che li modificano, a seguirne le trasformazioni, a valutare i paesaggi individuati, tenendo conto dei valori specifici che sono loro attribuiti dai soggetti e dalle popolazioni interessate.

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
11 Condivisioni
Condividi5
+16
Tweet
Pin
Email