Sundisc 2015 primo torneo internazionale di Beach Ultimate Frisbee in Sardegna dal 17 al 19 aprile 2015 lungomare Poetto di Quartu località Margine Rosso.

SUNDISC 2015 Torneo internazionale di Beach Ultimate Frisbee Da venerdì 17 a domenica 19 aprile, Poetto di Quartu Sant’Elena Loc. Margine Rosso fronte ristorante “I Gabbiani”SUNDISC 2015
Torneo internazionale di Beach Ultimate Frisbee
Da venerdì 17 a domenica 19 aprile, Poetto di Quartu Sant’Elena
Loc. Margine Rosso fronte ristorante “I Gabbiani”

Tutto è pronto, sul lungomare Poetto di Quartu, per accogliere il primo torneo internazionale di Beach Ultimate Frisbee della Sardegna: il Sundisc 2015, dal 17 al 19 aprile prossimi, curato dall’Asd Ichnos Flying Disc di Cagliari. In campo, 102 giocatori e giocatrici provenienti da diverse nazioni d’Europa, dagli Stati Uniti e persino dall’Australia.
L’evento, finanziato dalla Fondazione Banco di Sardegna, ha ottenuto il patrocinio gratuito di Provincia di Cagliari, Comune di Quartu Sant’Elena, Coni e UsAcli provinciale e regionale, ed è stato approvato dal Bula (Beach Ultimate Lovers Associations, www.beachultimate.org), l’organizzazione internazionale che regolamenta e promuove l’Ultimate Frisbee in spiaggia.

L’Ultimate Frisbee è uno sport a squadre miste che si gioca col frisbee: scopo del gioco è ricevere il disco nella meta avversaria attraverso passaggi fra compagni di squadra, e si basa sul principio del fair play (garantito dall’assenza di arbitro che stimola, di fatto, la risoluzione amichevole delle controversie) e sulla presenza di giocatrici e di giocatori in campo contemporaneamente.

Nel caso del Sundisc si tratta di un torneo con formula Hat, ossia un torneo nel quale ad iscriversi non sono le squadre ma i singoli giocatori che, in base al livello di gioco dichiarato da ciascuno, andranno a comporre le squadre del tutto inedite. Verranno create dieci squadre, composte ognuna da dieci giocatori.
Teatro del Sundisc sarà il litorale del Margine Rosso, fronte ristorante “I Gabbiani”, dove in circa 4700 metri quadri di arenile saranno ospitati due campi da gioco più gazebi e attrezzature varie.

In conformità a quanto previsto dal regolamento Bula, si giocherà in campi di metri 25×75, con cinque giocatori in campo per squadra, per la durata di 45’ a partita, salvo la finale che durerà 60’.

Venerdì pomeriggio inizierà ufficialmente il torneo col consueto Welcome meetic, una sorta di aperitivo durante il quale i giocatori avranno l’occasione di conoscersi, salutarsi e completare le fasi di iscrizione, ma è dal giorno successivo che il Sundisc entrerà nel vivo: dalle 9 fino alle 18 verranno disputate complessivamente una ventina di partite, cui seguirà la cena tipica sarda e la festa con balli anche tradizionali (ristorante “Le Bontà di Lillicu”, Poetto, mentre il pernottamento è all’hotel Italia di Quartu), e una decina di gare si svolgeranno domenica mattina. Nel pomeriggio il clou della tre giorni: si assisterà alla semifinale, alla finale e alle premiazioni di prima, seconda e terza classificata, miglior giocatore, migliore giocatrice, e squadra vincitrice dello Spirit of the game (spirito del gioco e fair play).

Si sono iscritti 34 italiani, 23 tedeschi, 10 inglesi, 9 francesi, 7 lituani, 5 svizzeri, 3 austriaci e altrettanti belgi, 2 australiani, 2 americani e un giocatore estone, uno spagnolo, un irlandese e un polacco, provenienti per lo più da luoghi decisamente più freddi, in cui l’attività sportiva outdoor è sospesa quasi fino all’estate.

La scelta del Poetto non è stata affatto casuale, con l’ampia spiaggia adatta a praticare sport, le acque trasparenti e la Sella del Diavolo all’orizzonte, né il nome dato al torneo, Sundisc, con preciso riferimento al sole che qui, più che nel resto d’Europa, riscalda per gran parte dell’anno.

Nemmeno è stata casuale l’idea di organizzare il torneo su spiaggia in primavera: in primo luogo vi era l’esigenza di poter usufruire dell’arenile libero da bagnanti, e in secondo luogo la precisa volontà, da parte degli Ichnos Flying Disc, di apportare un piccolo contributo alla destagionalizzazione del turismo in Sardegna. Obiettivo ampiamente raggiunto, considerato che diversi esercenti legati al torneo potranno così lavorare anche in bassa stagione, e che molti dei giocatori hanno prenotato anche per familiari e amici, per poi trascorrere nell’Isola dai due ai cinque giorni extra torneo.

Altro obiettivo particolarmente importante per gli Ichnos Flying Disc è quello di far conoscere l’Ultimate Frisbee a livello locale, soprattutto ai giovani, e divulgare la cultura del fair play: per questo motivo sarà possibile, durante lo svolgimento del torneo, vedere le partite e chiedere informazioni sull’Ultimate e sugli Ichnos Flying Disc negli appositi gazebi.

Non solo: evento collaterale del torneo è il Sundisc Picture Contest, il concorso fotografico pensato per i professionisti e gli amatori che vogliano provare a rendere per immagini l’elevato dinamismo di questo sport, l’aspetto altamente sociale dentro il campo ma anche fuori, quando il terzo tempo favorisce il dialogo fra le squadre e l’abbraccio, reale, fra i giocatori avversari.

Ufficio Stampa Michela Seu 340.8256626

SUNDISC 2015 PROGRAMMA DEL TORNEO

SUNDISC 2015
PROGRAMMA DEL TORNEO

Venerdì 17 aprile ore 20:00 24:00 D&D Art Cafè in Via Vico 25 a Quartu Sant’Elena:
Registrazione Atleti e Welcome meetic

Sabato 18 aprile ore 9:00 – 19:00 Lungomare Poetto Loc. Margine Rosso
Svolgimento partite di torneo nei due campi allestiti in spiaggia. Sarà offerto un pranzo al sacco agli atleti in loco.

Sabato 18 aprile ore 21:00 “Le Bontà di Lillicu” a Quartu Sant’Elena
Cena degli atleti e party con balli tipici

Domenica 19 aprile ore 10:00 – 16:00 Lungomare Poetto Loc. Margine Rosso a Quartu Sant’Elena.
Svolgimento partite di torneo nei due campi allestiti in spiaggia. Sarà offerto un pranzo al sacco agli atleti in loco.

Domenica 19 aprile ore 16:00 – 17:00 Lungomare Poetto Loc. Margine Rosso a Quartu Sant’Elena.
Finale del Torneo.

Domenica 19 aprile ore 17:00 – 17:00 Lungomare Poetto Loc. Margine Rosso a Quartu Sant’Elena.
Premiazioni e saluti.

Primo torneo internazionale di Beach Ultimate Frisbee in Sardegna, Sundisc 2015, in programma dal 17 al 19 aprile prossimi presso il lungomare Poetto di Quartu, località Margine Rosso.RINGRAZIAMENTI La realizzazione del torneo internazionale Sundisc è resa possibile grazie al supporto della Fondazione Banco di Sardegna, col patrocinio di Provincia di Cagliari, Comune di Quartu, Coni regionale e Us Acli regionale e provinciale.
Hanno collaborato a vario titolo i seguenti partner:
Sos Quartu, Impianti elettrici Casu Alessandro, D&D Art Cafè Quartu, Shift srl, Copec srl, Ite Sport di Efisio Pisanu, Ristorante Pizzeria Alexander Settimo San Pietro, Conad Sinnai, scuola di fotografia La Bottega della Luce Cagliari, studio fotografico Insoliti Scatti Sinnai, studio fotografico Enrico Spanu Cagliari, cantina Audarya Serdiana, Mappami Sardegna, Beermania Brew Selargius, Hotel Italia Quartu, ristorante Le Bontà di Lillicu Quartu.

ULTIMATE FRISBEE L’Ultimate Frisbee è una disciplina sportiva di squadra che si gioca con un disco in plastica da 27,5 cm di diametro e del peso di 175 gr. Le squadre sono composte da sette giocatori in campo ciascuna, all’interno della quale giocano almeno due donne per squadra. Lo scopo del gioco è passarsi il disco tra compagni di squadra senza farselo intercettare dagli avversari e senza farlo cadere a terra, sino a riceverlo all’interno dell’area di meta avversaria. In questo modo si realizza il punto. Le partite si giocano in un campo da 100x37m se outdoor. Esistono tuttavia le versioni indoor, con campi ridotti e squadre da cinque giocatori, e versioni outdoor su sabbia, come il Sundisc.

Peculiarità di questo sport è l’assenza dell’arbitro. Le partite, anche ad altissimi livelli, sono autoarbitrate in base al principio dello Spirit of the Game, lo Spirito del Gioco, su cui si basa l’intera disciplina dell’Ultimate. Prioritario è, infatti, il rispetto delle regole e dell’avversario. Nel caso di falli e violazioni, saranno i giocatori coinvolti a gestire la ripresa del gioco. Le partite di Ultimate Frisbee durano 100 minuti o 17 punti ma, a seconda del livello del Torneo, possono avere durata e punteggio massimo inferiore. L’assenza dell’arbitro, la squadra mista, lo Spirito del Gioco, l’estrema dinamicità delle partite e le tecniche di lancio spettacolari devono aver contribuito a definire questo sport Ultimate: ultimo, definitivo, perché una volta provato non si vorrà lasciarlo mai più.

ICHNOS FLYING DISCICHNOS FLYING DISC La squadra, nata a novembre del 2012 dalla passione di sei giocatori (tre ragazzi e tre ragazze), si compone ora di una quarantina di soci e una quindicina di giocatori e giocatrici. Tre gli obiettivi degli Ichnos: migliorarsi sempre più sia dal punto di vista fisico che tecnico, diffondere la filosofia dell’Ultimate in Sardegna, e divertirsi, dentro e fuori dal campo. Per questo ha fin da subito puntato su un programma di allenamento intenso e strutturato (lo stesso praticato dalla squadra nazionale), e su un calendario di tornei internazionali in grado di potenziare tutti gli aspetti dei singoli e della squadra: in meno di due anni e mezzo gli Ichnos Flying Disc hanno partecipato complessivamente a 15 tornei internazionali (fra i più importanti il Porrò di Castelldefels, il Laff Di Hasselt, il Big Up di Milano, il Missuldisc di Como, il Copa Pescadisco di Palma di Maiorca e l’Ultim’hat e il CarnevUltimate di Viareggio), portando a casa almeno un premio per ciascun torneo (vedi pagina “Tornei” sul sito www.ichnosflyingdisc.com). L’ultimo in ordine cronologico è proprio il CarnevUltimate, l’ultimo fine settimana di febbraio, che è valso il primo premio. Nella Provincia di Cagliari gli Ichnos hanno invece organizzato diversi corsi di avviamento per insegnare lo sport alle nuove leve e diffondere la conoscenza dell’Ultimate, oltre ad aver partecipato attivamente a numerosi eventi sportivi sparsi nel Cagliaritano (Tremaggio a Monserrato e Fiera dello Sport a Cagliari non sono che alcuni esempi). Attualmente il direttivo è composto da Gabriella Rocca (presidente e tecnico Ultimate di secondo livello), Francesca Seu (vicepresidente), Renato Perra (tesoriere e tecnico Ultimate di primo livello) e Alessandro Pau (segretario). L’allenatore atletico è Pau, quello tecnico-tattico Salvatore Marcello, giocatore viareggino di grande esperienza, coadiuvato da Perra.

Una Squadra non è la somma dei singoli ma il risultato dell’apporto di tutti i giocatori che pensano assieme.
John Nash

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2015

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
3 Shares
Share3
+1
Tweet
Pin
Email