La spiaggia di Su Sirboni si presenta con un fondo di sabbia chiara abbastanza sottile mista a ciottoli e con scogli affioranti. Le sue acque sono trasparenti e di un azzurro cangiante per i giochi di luce creati dal sole riflesso sul fondale: un ulteriore cromatismo è offerto dal verde della fitta vegetazione che orla la spiaggia.

Come arrivare

Su Sirboni si trova in località Marina di Gairo e nel comune di Gairo, ed è raggiungibile percorrendo la strada statale panoramica 125 dopo Gairo, seguendo l’indicazione “al mare”: le spiagge sono raggiungibili solo a piedi.

La spiaggia di Su Sirboni in località Marina di Gairo nel comune di Gairo come arrivare.

Gairo informazioni turistiche e curiosità

Gairo Sant’Elena, ubicato sul versante di una ripida gola, contiene nel toponimo la propria condizione territoriale: il nome deriva infatti dalle parole greche “ga” e “roa” che significano “terra che scorre”. L’attuale centro sorge in seguito all’evacuazione del vecchio abitato, distante alcuni chilometri e abbandonato a causa delle frane dovute alle grandi alluvioni avvenute tra il 1951 e il 1953. Il territorio è caratterizzato da bellissimi paesaggi, come quello del torrione calcareo di Perda Liana, vero e proprio monumento naturale popolato dai mufloni e sorvolato dal Gypaeto barbato. Numerosi sono i siti archeologici disseminati nel territorio come l’area nuragica di Serbissi e di Perdu Isu e del bastione roccioso di Taquisara dove si trova una tomba dei giganti.

Le sagre più importanti si celebrano nella domenica di Pentecoste, con tre giorni di festa dedicati allo Spirito Santo, e la prima domenica di agosto, con i festeggiamenti in onore della Madonna della Neve. Le tradizioni enogastronomiche sono caratterizzate dalla produzione di dolci tipici “pirighittus” ed “amaretti”, e di rinomati vini locali.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata a Gairo del Portale Le Vie Sardegna