Santa Giusta, 4 ottobre 2013 • ore 16.30 Centro Civico, Piazza Othoca

“La rete del pescatore”, un incontro a Santa Giusta

Pescaturismo
Venerdì 4 ottobre 2013, a Santa Giusta (OR), l’agenzia Laore Sardegna organizza un incontro di presentazione del progetto “La rete del pescatore”, il programma finalizzato alla realizzazione di un circuito che consentirà, alle imprese che vi aderiscano, di rendere riconoscibili e qualificare le attività didattiche e ricreative offerte al cittadino, alle scuole e al turista, seguendo un percorso certificato. l fine di attivare “La rete del pescatore”, è prevista la realizzazione di un percorso formativo rivolto a 15 titolari o componenti di imprese del settore pesca o acquacoltura.

L’incontro è fissato oggi 4 ottobre 2013, alle ore ore 16.30, presso il Centro Civico, Piazza Othoca a Santa Giusta.

Programma della giornata

La rete del pescatore Incontro di presentazione

L’Agenzia Laore Sardegna ha attivato un programma di lavo-ro sperimentale per la comunicazione al cittadino, alle scuole e alturista, dei mestieri del settore della pesca in Sardegna:“la Rete del Pescatore sardo”.
Il panorama della pesca professionale e dell’acquacoltura si è arricchito negli ultimi anni di nuove attività che, in alcuni areali, si sono consolidate e hanno consentito all’impresa primaria di diversificare i servizi offerti, quali ad esempio il pescaturismo e l’ittiturismo. “La rete del pescatore sardo” nasce per promuovere le multiattività, nonché la qualità delle imprese ittiche sarde, ma anche per fornire garanzie all’utenza, attraverso un marchio collettivo registrato e gestito dall’Agenzia Laore. La creazione di un circuito così strutturato consentirà alle imprese aderenti di rendere riconoscibili e qualificare le attività didattiche e ricreative offerte, o di intraprenderle per la prima volta seguendo un percorso certificato. Sarà dunque possibile, anche con questo metodo, accrescere le opportunità di realizzazione della filiera corta, attivare un circuito di trasmissione di saperi e di conoscenze e promuovere tutte quelle peculiarità locali di grande valore culturale, storico e ambientale che caratterizzano i territori costieri e lagunari della Sar degna, analogamente a quanto sta accadendo, in campo agricolo, con il programma delle fattorie didattiche. La crescente richiesta di partecipazione, in chiave turistico-ricreativa, alle attività e alla professione del pescatore, rappresenta infatti un’ opportunità per le imprese che vogliono poter offrire servizi organizzati e strutturati. Il marchio e il disciplinare rappresentano la chiave della valorizzazione, come strumenti attraverso i quali si controlla l’accreditamento delle imprese e la loro permanenza all’interno della rete. Al fine di attivare “la rete del pescatore” e testare sperimentalmente il disciplinare, per poterlo adattare alla realtà operativa, l’Agenzia Laore presenta il progetto e il primo corso di formazione specifico, rivolto a 15 titolari o componenti di impr ese del settore pesca o acquacoltura.
Moderatore:
Marina Monagheddu
Direttore Servizio Risorse Ittiche Laore Sardegna

– 16,30 Registrazione dei partecipanti
– 17,00 Saluti e Presentazione dell’iniziativa
– 17,15 Ilustrazione del disciplinare e dellofferta formativa
Marco Gerardi, Laore Sardegna
– 18,00 Interventi e discussioni
– 18,30 Conclusioni

Rete del pescatore sardo, corso per operatori

Segreteria organizzativa
Laore Sardegna – Servizio Risorse ittiche
via Caprera, 8 Cagliari • tel. 070 6026 2426
risorseittiche@agenzialaore.it

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
0 Condivisioni
Condividi
+1
Tweet
Pin
Email