ROSSO CORSO Mostra Personale di Pittura di Giorgio Corso presso Hotel Italia a Cagliari dal 20 ottobre 2017 fino al 26 gennaio 2018.

ROSSO CORSO Mostra Personale di Pittura di Giorgio Corso presso Hotel Italia a Cagliari dal 20 ottobre 2017 fino al 26 gennaio 2018.

Il 20 ottobre 2017 alle ore 19:00 si inaugura a Cagliari nei locali dell’Hotel Italia  la nuova Mostra Rosso Corso, personale di pittura di Giorgio Corso. L’artista dopo diverse esposizioni esce dalla comfort zone della sua solita tavolozza per avventurarsi in nuovi  percorsi dove tra gli azzurri, i grigi e i violetti irrompono le gamme degli aranciati e dei rossi,  donando ai suoi estimatori sensazioni cromatiche inedite e un personale sguardo sulla città e sul mondo. La  mostra rimarrà aperta fino a fine gennaio 2018.
Giorgio Corso Interno di una sera. Il 20 ottobre 2017 alle ore 19:00 si inaugura a Cagliari nei locali dell'Hotel Italia  la nuova Mostra Rosso Corso, personale di pittura di Giorgio Corso. L'artista dopo diverse esposizioni esce dalla comfort zone della sua solita tavolozza per avventurarsi in nuovi  percorsi dove tra gli azzurri, i grigi e i violetti irrompono le gamme degli aranciati e dei rossi,  donando ai suoi estimatori sensazioni cromatiche inedite e un personale sguardo sulla città e sul mondo. La  mostra rimarrà aperta fino a fine gennaio 2018.
“Quando non ho più blu, metto il rosso” (P. Picasso)

A guardare le opere di Corso, immediatamente si riconosce la matrice cubista, fusa con elementi futuristi, forgiata in modo contemporaneo e originale, che ci porge la sua idea di mondo, per noi inedita. In effetti, per buona parte della sua produzione ha utilizzato una tavolozza caratterizzata essenzialmente da colori freddi (azzurri, verdi. viola, grigi. blu), per passare. successivamente, in Contus de Perda (2015), a rafforzare l’uso delle terre e a introdurre, per la prima volta, in Buggerru 1904, il rosso. Quel primo rosso era carico di valore evocativo del fatto storico. nonché di significato politico. I rossi dipinti successivamente, in esposizione, oltrepassano i valori storico-simbolici e divengono parte integrata di una crornia, talvolta lirica, che racconta i paesaggi urbani, tanto cari e sentiti da Giorgio. Negli eccezionali spazi dell’Hotel Italia, gentilmente concessi, troverete in mostra 28 dipinti, sette già presentati nel 2016, testimoni di un inizio di percorso, e gli altri inediti. Nella maggior parte dei dipinti è usata la tecnica ad olio, mezzo espressivo consueto e consolidato nella pittura di Corso.
Cinque opere (Interno di una sera, Palazzo di Città, Rosso di quartiere, Via Roma e Ingurtosu), eseguite con tecnica mista (collage polimaterici con inserti pittorici in acrilico e olio e finitura a vernice), rivelano il desiderio del pittore di mettersi alla prova e di cercare nuove possibilità espressive. Al visitatore lascio il piacere di scegliere il significato simbolico, tra i tanti offerti dal rosso, più adatto alla propria sensibilità, perchè se Giorgio Corso ha speso verità nel raccontarci questa riscoperta cromatica inedita del suo mondo, a noi spetta il gioco di coglierla.

Simone Mereu

Rosso Corso Via del Fossario di Giorgio CorsoROSSO CORSO

Personale di Pittura di Giorgio Corso
a cura di Simone Mereu
Inaugurazione: venerdi 20 ottobre 2017 ore 19.00
Giorgio Corso – tel: 347 8277040 – mail: corgior@yahoo.it
sito web: giorgiocorsowordpress.com

Si ringrazia la famiglia Mundula, proprietaria dell’Hotel Italia,
l’Ing. Alessandra Boi e La Direttrice Artistica Rita Grauso

Cagliari

Dal 20 ottobre 2017  al 26 gennaio 2018

Hotel Italia Via Sardegna, 31 – 09124 Cagliari – Tel. 070 660410

Giorgio Corso Opere. Il 20 ottobre 2017 alle ore 19:00 si inaugura a Cagliari nei locali dell'Hotel Italia  la nuova Mostra Rosso Corso, personale di pittura di Giorgio Corso.

La Sardegna, anche questa volta, occupa il nucleo centrale della mia esposizione. Sebbene non mi dispiaccia allontanarmi con la mente dalla mia Isola, mi è impossibile sfuggire ai suoi segni, che porto dentro indelebili, alle sue atmosfere, agli scorci monumentali cittadini, alla sua natura sferzata dal maestrale e bruciata dal sole, alla fierezza rude e alla profonda lealtà dei suoi abitanti. È come se tutto ciò aspetti solo il momento buono per uscire e imprimersi nella tela: l’aspra e geometrica forma delle rocce taglienti, come pietra già scolpita che attrae gli scultori, i ginepri contorti che sembrano cercare respiro tra il calcare ed i graniti e che s’ insinuano tra le avare pietre che danno nutrimento, i severi e incombenti “tacchi” della Barbagia e dell’Ogliastra stagliati contro il cielo blu cobalto della sera o striati del rosso crepuscolare. Sono come monumenti naturali di divinità laiche. E poi, più a Sud, la città di Cagliari, che abbraccia la piana del Campidano con le sue mura secolari a forma di corona, le strade labirintiche del quartiere di Castello e le architetture antiche di millenni. ll tema dominante e unificante le varie fonti d’ispirazione e il colore rosso, usato diffusamente e che domina in ogni dipinto.
È stato impossibile sfuggirgli, nonostante faccia un po’ paura. Mi ha affascinato la sua espressività, la sua forza, il suo carattere, le sua infinita tonalità, la perfezione cromatica. Il rosso ci prende per la gola e ci dice: guardami, potrai amarmi o odiarmi, accettarmi o rifiutarrni, abbracciarmi o allontanarmi. Ma non potrai mai ignorarrni.

 

Giorgio Corso

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2017
All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
4 Condivisioni
Condividi4
+1
Tweet
Pin
Email