In programma a Sassari giovedì 4 e venerdì 5 dicembre 2014 la XII edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione.

La pista ciclabile della cultura e della scienza al premio per l’innovazione
E’ il progetto del Comune di Sassari che sarà presentato alla manifestazione in programma il 4 e 5 dicembre in città.

Sassari sindaco Nicola Sanna. In programma a Sassari giovedì 4 e venerdì 5 dicembre 2014 la XII edizione del Premio Nazionale per l’InnovazioneSASSARI 28 novembre 2014 – «Un anno fa circa Sassari è stata protagonista con l’Università alla Start up per aver vinto il premio nazionale per l’innovazione, con una impresa del settore agricolo che ha sviluppato la lotta biologica attraverso l’utilizzo del bacillus thuringiensis. Allora il luogo scelto per ospitare l’evento, il palazzo della Frumentaria, ha un suo filo logico importante». Lo ha detto il sindaco di Sassari Nicola Sanna questa mattina, in sala Milella, durante la presentazione della XII edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione, in programma a Sassari giovedì 4 e venerdì 5 dicembre. «Il palazzo della Frumentaria – ha ripreso Nicola Sanna – era il luogo dell’ammasso del grano che doveva servire per l’annata successiva. Diventa adesso un grande contenitore delle ricchezze del futuro. 58 idee “accumulate” in questo luogo da dove nasce una prosecuzione verso il futuro e dove si coniuga cultura dell’innovazione».

È proprio nel palazzo di via delle Muraglie che sarà presentato un progetto esecutivo innovativo del Comune di Sassari: le piste ciclabili, via della cultura e della scienza. «La prima pista ciclabile per dimensione e coerenza – ha detto ancora Nicola Sanna – che parte all’interno di un percorso protetto e collega tutte le sedi universitarie dei Dipartimenti: da quello di Lettere, passando per viale Dante, Emiciclo e viale Italia e si congiunge al quadrilatero di Scienze giuridiche, quindi Orto botanico e sull’asse di viale Italia collega Medicina e Veterinaria. Un impatto forte, con un disegno assolutamente compatibile con le pendenze presenti nella nostra città. Possiamo considerarlo un progetto innovativo – ha detto ancora il sindaco – anche nell’uso della città, con tutto quello che è connesso come, a esempio, il bike sharing». Si tratta di una candidatura che è stata costruita attraverso una forte collaborazione con l’Università di Sassari e la Camera di commercio del Nord Sardegna. «Allora, il contributo che il Comune riesce a dare per la Start up ci consente di dare il giusto sostegno ai giovani che vogliono presentare le idee innovative. Idee che nel passato hanno avuto il giusto riconoscimento e che adesso ci auguriamo possano avere la stesso successo, perché tra i partecipanti siamo convinti di avere menti di alto profilo», ha concluso il sindaco.

 

 

 

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
0 Condivisioni
Condividi
+1
Tweet
Pin
Email