La battaglia #latte1€ è appena iniziata. Prezzo del latte ovino bene il primo incontro di filiera a Santa Giusta.

Federazione Regionale Coldiretti Sardegna

Bene il primo incontro di filiera
Adesso dobbiamo essere conseguenti con quanto detto.
#latte1€

Assessore Regionale all’Agricoltura Sardegna Elisabetta Falchi“Buona la prima, ma adesso dobbiamo essere conseguenti”. Esprimono soddisfazione il presidente e il direttore regionale di Coldiretti Battista Cualbu e Luca Saba per l’incontro pomeridiano che si è svolto a Santa Giusta l’8 ottobre 2014, voluto dall’assessore regionale all’Agricoltura Elisabetta Falchi (nella foto), in cui tutti gli attori della filiera hanno avviato il confronto sul prezzo del latte ovino, aggiornandosi a sette giorni da questo primo incontro.
“Accogliamo favorevolmente l’apertura del presidente del consorzio di tutela del Pecorino Romano Renato Illotto – commenta il presidente Cualbu – che ha dato la massima disponibilità sulla consultazione di tutti i dati sugli andamenti dei prezzi e i quantitativi di produzione del formaggio annunciando che fra qualche giorno li pubblicheranno anche nel proprio sito web. Una novità di fondamentale importanza perché arriva dopo anni in cui si era interrotta la pubblicazione dei bollettini periodici”.
“In questo modo ci si potrà confrontare alla luce del sole” aggiunge Luca Saba riferendosi ai numeri resi pubblici dalla sua associazione giovedì scorso. “Avremo gli strumenti per una leale programmazione produttiva di filiera che noi chiediamo da più di un anno. Finalmente si stanno prefigurando le condizioni per raggiungere un accordo interprofessionale”.
La base del confronto per Coldiretti deve essere il prezzo del latte e l’accordo interprofessionale per il Piano di regolazione dell’offerta del Pecorino Romano ricalcando l’esperienza francese con il Roquefort.
“La nostra posizione è chiara e trasparente – dicono all’unisono Cualbu e Saba – e si basa su calcoli scientifici, da cui emerge che il prezzo del latte se adeguato a quello del formaggio salta l’euro”.
Per questo insistono dalla Coldiretti “quando tutti gli anelli della filiera metteranno sul tavolo i numeri che gli competono non avremo difficoltà ad arrivare a stabilire un’adeguata remunerazione anche per il pastore”.

NUOVO RECORD DEL PECORINO ROMANO

Intanto le quotazioni del Pecorino Romano continuano a crescere. Questa settimana ha toccato gli 8,50 euro, dunque 15 centesimi in più rispetto a sette giorni fa, quando dai calcoli Coldiretti risultava che il latte doveva essere pagato a 1,08. La battaglia #latte1€ è appena iniziata.

NUOVO RECORD DEL PECORINO ROMANO Settembre - Ottobre 2014 euro-kg

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
1 Condivisioni
Condividi1
+1
Tweet
Pin
Email