Personale di Efisio Niolu “COL SEGNO DI POI“ visitabile fino al 25 gennaio 2015 presso il Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu”.

Arte52
“COL SEGNO DI POI“
Personale di Efisio Niolu
Dal 26 dicembre 2014 al 25 gennaio 2015
Museo naturalistico del territorio “G. Pusceddu”
Strada Lunamatrona-Collinas

Prosegue Arte52 e offre, a tutte le famiglie e agli appassionati, un nuovo appuntamento con l’arte e la cultura. Si potranno visitare gratuitamente le sale permanenti e le 5 mostre temporanee. L’artista Efisio Niolu espone una pittura evocativa e geometrica. Come affermato dai suoi critici, riesce, attraverso l’uso pittorico della carta intelata inizialmente infranta da fratture e da strappi, a elaborare un iconismo arcaico e atavico, di cui è possibile rintracciare affinità con la grande tradizione isolana.

L’inaugurazione della personale “COL SEGNO DI POI” si è tenuta venerdì 26 dicembre 2014 presso il Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu” e si potrà visitare fino al 25 gennaio 2015.

Personale di Efisio Niolu “COL SEGNO DI POI“ visitabile fino al 25 gennaio 2015 presso il Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu”.Sa Corona Arrubia Museo Sa Corona Arrubia Museo Naturalistico del Territorio G.PuscedduBiografia di Efisio Niolu
Nasce ad Alghero (SS) nel 1965. Diplomato all’Istituto Statale d’Arte di Alghero, prosegue gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Sassari, conseguendo a pieni voti il titolo di laurea nella sezione di Pittura. Svolge una frequente attività professionale nell’ambito della grafica pubblicitaria ed editoriale, operando per enti pubblici e aziende private (dal 1987 al 1989 collabora come grafico impaginatore alla messa in opera del giornale “Sassari Sera” sotto la guida del pubblicitario Gavino Sanna e del direttore Pino Careddu). A partire dal 1989 si dedica anche alla attività di insegnamento di materie affini alla grafica pubblicitaria: ha insegnato presso l’Istituto Statale d’Arte di Sassari e di Alghero, e al Liceo Artistico di Tempio Pausania. Venute meno le preziosità materiche dei primi lavori, attraverso un passaggio segnato dalla produzione di décollages e tecniche miste, comincia ad apparire nelle opere dei primi anni ’90 la carta dipinta ad olio che risulterà essere la cifra fondamentale del suo linguaggio artistico. Attraverso l’uso pittorico della carta intelata, inizialmente infranta da fratture e da strappi, elabora un iconismo arcaico e ancestrale di cui è possibile rintracciare affinità con la grande tradizione isolana da Costantino Nivola a Maria Lai.
Nella produzione successiva al 2000 si accentua l’uso della forma geometrica, realizza prevalentemente opere su carta, anche di grandi dimensioni, trovando da subito una singolare collocazione nell’ambito di un’arte neoconcretista dal sapore inaspettatamente lirico ed evocativo. Nei lavori recenti introduce macchie di colore scuro di evidente derivazione orientale portando al massimo grado la sintesi compositiva dei suoi quadri. Dal 1993 condivide la professione di docente con l’attività artistica nel campo della pittura e dell’incisione calcografica esponendo in mostre personali e collettive di rilievo nazionale e regionale. Nel 1997 partecipa alla 47ª Rassegna “G.B. Salvi e Piccola Europa” (rassegna internazionale di pittura, scultura, grafica e libro d’artista) svoltasi a Sassoferrato (AN) conseguendo il 2° premio nella sezione “Open 1997”. In Sardegna alcune sue opere sono esposte in permanenza presso il Museo Civico di Calasetta, il Comune di Palau, il Museo del vino (collezione Time in Jazz) di Berchidda, la collezione Soddu – Tanda a Benetutti. Inoltre è presente nella raccolta “25 aprile” patrocinata dalla Presidenza del Consiglio regionale della Sardegna.

Mostre personali
2014 – Ghilarza, Museo d’arte contemporanea “agorà multimediale”, “Col segno di poi”
2005 – Alghero, aeroporto, “GEOgrafie”
2003 – Calasetta, Civico Museo d’Arte Contemporanea
2000 – Calasetta, Studio d’Informazione Estetica Concreto, “Le allusioni metaforiche”
1997 – Cagliari, Centro Culturale Man Ray
1996 – Sassari, Centro Studi d’Arte Contemporanea Kairos
1994 – Ascoli Piceno, Centro d’Arte l’Idioma
1993 – Alghero, Obra Cultural, “Paesaggi Urbani”

Mostre collettive
2014 – Banari, Fiera d’Arte del Piccolo Formato
2006 – Alghero, Blu Blauer Spazio Arte, “Dialosien Siresien”, a cura di Valerio Dehò
2006 – Cagliari, Castello di San Michele, “Il fuoco di Abramo”, a cura di Mariolina Cosseddu
2006 – Cagliari, Cittadella dei musei, “25 Aprile, anniversario della liberazione”
2006 – Alghero, Blanc, “Wo/Man”
2005 – Cagliari, Centro Culturale Man Ray, “1995/2005”
2004 – Parigi, White Elephant Art Gallery, “Une poétique de la raison”
2004 – Cagliari, Galleria G28, “Piccolo formato”
2000 – Cagliari, Centro Culturale Man Ray, “Stanze 2000, percorsi della pittura in Sardegna”, a cura di Gianni Murtas
1998 – Sassari, chiesa di Sant’Andrea, “Arte-Evento-Creazione”
1998 – Berchidda, “Sguardi sulla ricerca (Time in Jazz)”, a cura di Giannella Demuro

Premi e riconoscimenti
1997 – Sassoferrato, Rassegna internazionale di pittura, scultura, grafica e libro d’artista, 2° Premio
1994 – Palau, “Palau Arte”

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
0 Condivisioni
Condividi
+1
Tweet
Pin
Email