MOVIMENTAZIONE BOVINI: E’ IL CAOS – Si convochi una cabina di regia permanente

Codiretti Sardegna

 

 Comunicato Stampa

“Gli allevatori hanno diritto ad avere chiarezza. In questi giorni arrivano da tutta la Sardegna versioni contrastanti su pareri tecnici per poter movimentare i capi bovini fuori dalla Sardegna”.

“Il mercato di commercializzazione dei bovini sta già subendo grossi contraccolpi, il prezzo della carne a peso vivo è già oggetto di speculazione al ribasso, per questo è necessario che si riporti chiarezza altrimenti si conteranno danni per diversi milioni di euro e centinaia di allevatori verranno danneggiati” Questo il commento a caldo di Battista Cualbu, Presidente Coldiretti Sardegna, in relazione a quanto sta succedendo negli ultimi giorni sulla caotica situazione generata dal diffondersi della Blue Tongue.

“Gli allevatori di bovini sono disposti a sottoporsi alla vaccinazione e a qualsiasi altra richiesta di profilassi sanitaria a patto che si garantisca la movimentazione dei capi verso il continente, non possiamo essere danneggiati da malattie che in Sardegna sono state portate da fuori e che da oltre 10 anni non riescono ad essere debellate” continua il Presidente Battista Cualbu.

“Perché ci sia maggiore chiarezza chiediamo che l’Assessore alla Sanità attivi una Cabina di Regia immediata con un confronto fra i sistemi veterinari e i sistemi delle rappresentanze allevatoriali, in modo che ci sia un percorso condiviso ed univoco nell’affrontare tale problema. Chiediamo, inoltre che la Regione Sardegna si faccia parte attiva per chiedere al Ministero della Sanità le garanzie necessarie per far partire i bovini dalla Sardegna” rilancia Luca Saba, Direttore Coldiretti Sardegna.

“Siamo pronti ad attivare le vie  legali e a denunciare alle Autorità competenti qualsiasi elemento che impedirà senza motivi giustificabili la movimentazione dei capi bovini verso il territorio nazionale. Crediamo che sia il momento di farla finita con atteggiamenti che danneggiano le imprese agricole e lasciano confusione nel mercato, consentendo l’ingresso di speculatori che in questi anni hanno creato notevoli danni in Sardegna.” riprende Battista Cualbu.

Coldiretti Sardegna a tutela dei propri allevatori sardi chiede un intervento immediato e fermezza alla Regione Sardegna altrimenti verranno attivate diverse iniziative di lotta per la tutela della categoria.

 

 

 

 

 

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
0 Condivisioni
Condividi
+1
Tweet
Pin
Email