Monumenti Aperti a Oristano 2015 – Il 9 e 10 Maggio 57 i siti culturali aperti al pubblico.

Nel fine settimana del 9 e 10 maggio 2015 Oristano ospita la nuova edizione di Monumenti Aperti.
Per il settimo anno, grazie a questa manifestazione, Oristano offre il meglio di sé e del suo patrimonio culturale. Con 57 siti culturali Monumenti aperti punta a ripetere il successo della scorsa edizione quando i visitatori furono ben 18mila.

Monumenti Aperti 2015 - Il 9 e 10 Maggio 57 i siti culturali aperti al pubblicoLa cerimonia di apertura si terrà sabato 9 Maggio alle 9.30 nel Liceo Artistico Carlo Contini.

“Oristano da anni è inserita in questo importante circuito turistico culturale con una formula che puntualmente riscuote un grande successo – sottolineano il Sindaco Guido Tendas e l’Assessore Maria Obinu -. Il successo della manifestazione non sarebbe possibile senza il contributo prezioso dei volontari. Ringrazio quanti si adoperano per la migliore riuscita di questa rilevante occasione sociale e culturale, in particolare le scuole e le Associazioni di volontariato, dall’alto valore educativo ed evocativo, grazie alla sensibilizzazione e all’invito a riappropriarci del grande patrimonio – materiale ed immateriale, simbolico e storico – fatto di opere memorabili, di chiese, piazze e musei, che rendono viva storia e presente della Città che amiamo, di un territorio di cui siamo orgogliosi”.

Monumenti Aperti 2015 coinvolge 51 comuni in Sardegna e 2 in Piemonte, quasi 700 monumenti aperti gratuitamente in 7 settimane e raccontati da oltre 11mila volontari, in massima parte studenti delle scuole di ogni ordine e grado.
La 19esima edizione di Monumenti Aperti, suggellata dal Patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati della Repubblica e da quello del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo concessi per il terzo anno consecutivo, è organizzata da Imago Mundi e a Oristano con il contributo del Comune di Oristano e la collaborazione della Fondazione Sa Sartiglia e della Cooperativa La Memoria Storica.

Monumenti Aperti a Oristano
Saranno aperti 57 monumenti con 4 novità rispetto alla passata edizione: il Liceo Artistico Carlo Contini, Scuola Secondaria “L. Alagon”, Casa laboratorio di Romolo Nurra farmacista, Palazzo Arcais visitabile internamente, visita al Ponte Romano sul Tirso.

La maggior parte dei monumenti sono legati alla vita religiosa: l’antica Canonica della Cattedrale, la Cattedrale di Santa Maria Assunta, il Seminario Tridentino, il museo diocesano arborense, il Palazzo degli Scolopi, la Chiesa e il Convento di San Francesco, l’Oratorio della Purissima, la Chiesa e l’ospedale di Sant’Antonio Abate, la Chiesa di San Mauro Abate, la Chiesa di San Sebastiano, la Chiesa e Monastero del Carmine, la Chiesa e il convento di San Domenico, la Chiesa e il monastero delle Cappuccine, la Chiesa di Santa Lucia, la Chiesa di San Saturnino, la Chiesa della Beata Vergine Immacolata e il convento dei cappuccini, la Chiesa di San Martino, il Cimitero di San Pietro, la Chiesa di San Giovanni Battista, la Chiesa e il monastero di Santa Chiara, la Chiesa di Sant’Efisio Martire, la Chiesa di S. Maria Maddalena, la Chiesa di San Nicola e l’Oratorio delle Anime, la Chiesa di Santa Petronilla, la Casa madre della Compagnia del Sacro Cuore Evaristiani e il Santuario Basilica del Rimedio.
Di grande interesse i siti museali e di documentazione: l’Antiquarium Arborense, la Biblioteca comunale, la Pinacoteca comunale Carlo Contini, il Centro di documentazione sulla Sartiglia, il Centro di documentazione sul commediografo Antonio Garau, l’Archivio Storico Comunale e l’Archivio di Stato. Saranno inoltre aperti alle visite guidate il Teatro S. Martino e la sede del Gremio dei falegnami.
Come nelle passate edizioni, sono visitabili i siti legati alla figura di Eleonora d’Arborea: la Casa di Eleonora, la Piazza e la statua di Eleonora d’Arborea, oltre al Palazzo Giudicale (ex carcere), la Cinta muraria medievale, il Palazzo Arcais quest’anno visitabile anche internamente, il Palazzo Campus – Colonna, il Palazzo di Città, la Torretta medievale, il Portale di Vito Sotto, la Gran Torre di Torre Grande e il ponte romano sul Tirso.

Le manifestazioni collaterali

Giovedì 7 Maggio
Chiesa di San Giovanni Battista, ore 18, “L’Altare ritrovato” presentazione del restauro dell’altare presbiteriale della chiesa di San Giovanni dei Fiori.

Venerdì 8 Maggio
Hospitalis Sancti Antoni, via Sant’Antonio.
Ore 17 “Immagini di Sartiglia”. Fotografi e protagonisti a confronto. Durante la serata saranno premiati i vincitori del concorso fotografico “Emozioni di Sartiglia”.
Ore 19 in Pinacoteca inaugurazione delle mostre “Titino Sanna Delogu: La collezione ritrovata” a cura di Ivo Serafino Fenu e “La città ritrovata, nei plastici di Augusto Schirru”.

Sabato 9 maggio
– Liceo Artistico “Carlo Contini”, via Gennargentu, ore 9.30, Cerimonia di inaugurazione dell’edizione di Monumenti Aperti e visita alla scuola e alle opere d’arte in essa prodotte e custodite.
– Aula Paolo VI del Seminario Tridentino, piazza Duomo, ore 18, Concerto degli alunni del Corso a indirizzo musicale della scuola secondaria di primo grado “L. Alagon” Ist. Comprensivo n. 4.
– Scuola Primaria di via Bellini, ore 17, Concerto inaugurale del “Coro Arcobaleno” (Piccoli alunni della Scuola Primaria) diretto dalla docente Marika Mereu e del “Coro Bellini” (Alunni delle Scuole Primaria e Secondaria) diretto dalla Prof.ssa Patrizia Ibba.
– Chiesa di San Sebastiano, piazza Roma, ore 17.30 Concerto itinerante per il centro storico del Coro “Sa Pintadera”.
– Teatro San Martino, via Ciutadella de Menorca, ore 18.30, Serata culturale e di spettacolo sulle tematiche della pace, interculturalità e volontariato in occasione dei 100 anni dalla nascita dell’Associazione AFS Intercultura. Durante la serata sarà presentato il libro “Dove sta la frontiera. Dalle ambulanze di guerra agli scambi interculturali”.

Domenica 10 maggio
– Casa Madre Compagnia del Sacro Cuore Evaristiani, via Evaristo Madeddu Donigala, ore 11.30, Visita guidata alla casa madre con partecipazione degli ospiti della casa protetta “Sacro Cuore. Seguirà degustazione dei vini “Evaristiano”.
– Chiostro del Carmine, via Carmine, ore 18.00 Concerto per Coro di Voci Bianche dei Cori dell’Istituto n. 2 “Bellini”: “Coro Arcobaleno” diretto dalla docente Marika Mereu e “Coro Bellini” diretto dalla Prof.ssa Patrizia Ibba.

Mostre
Nei giorni della manifestazione sarà possibile visitare le seguenti mostre:
– “Episodi, fatti e ricordi della Grande Guerra” con visita guidata effettuata dai ragazzi della classe III C del liceo Classico “S. A. De Castro”.
– “Le ceramiche di Carlo Contini”, visita guidata ai pannelli all’interno e all’esterno della scuola. Scuola Secondaria di Primo Grado “L. Alagon” Ist. Comprensivo n. 4.
– “Oristano al cellulare: paesaggi urbani – dettagli e interni” con proiezione delle foto realizzate dagli alunni di monumenti, scorci e paesaggi di Oristano. Scuola Secondaria di Primo Grado “L. Alagon” Ist. Comprensivo n. 4.
– “Oristano: visioni in bianco e nero”, mostra pittorica degli alunni delle classi terze con riproduzione di paesaggi e monumenti di Oristano. Scuola Secondaria di Primo Grado “L. Alagon” Ist. Comprensivo n. 4.
– Mostra dei paramenti e arredi sacri della chiesa di San Giovanni dei Fiori, cappella del Gremio dei Contadini. Chiesa di San Giovanni Battista.
– Percorso della ceramica: Palazzo Arcais – Centro di documentazione commediografo Antonio Garau – Scuola Prima di via Bellini – Scuola Secondaria “L. Alagon” – Liceo Artistico “C. Contini”.
– Teatro San Martino, Via Ciutadella de Menorca Mostra sull’attività dell’Associazione AFS Intercultura a cento anni dalla nascita e mostra fotografica in collaborazione con l’Associazione Diaphrama.
– Palazzo Arcais, Corso Umberto Mostra d’arte e d’artigianato a cura di “Artimanos”, associazione di artigiani del settore artistico che promuove l’eccellenza della manifattura di qualità in Sardegna.
– “Ideando e costruendo oggetti ed ornamenti, rinnoviamo e attualizziamo una storia di millenni di cultura materiale che ha reso celebre la nostra isola”.

Oristano in bicicletta
– sabato 9 Maggio: ore 10-13 visita della città di Oristano in bicicletta; ore 16-18 visita della chiesa di S. Giovanni dei Fiori e visita della basilica di S. Giusta in bicicletta. Partenza dall’Hospitalis Sancti Antoni, via Cagliari 157, parcheggio fronte distributore.
– domenica 10 Maggio: ore 9-13 visita della città di Oristano e ciclopedalata a Torregrande. Partenza da Bike Or (Viale Repubblica fronte palazzetto dello sport).Per informazioni e prenotazioni: Roberto Tel. 3493967335 bikeor@gmail.com

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
0 Condivisioni
Condividi
+1
Tweet
Pin
Email