Il Consiglio comunale di Oristano ha approvato il regolamento per la gestione delle strade vicinali.

Comune di Oristano comunicato stampa“Il documento consentirà la costituzione dei consorzi secondo quanto previsto dalle norme nazionali e favorirà la manutenzione delle strade di campagna sulla base di accordi tra il Comune e i frontisti e più in generale coloro che hanno proprietà o attività che sorgono nelle campagne di Oristano – spiega il Sindaco Guido Tendas -. È uno degli obiettivi più importanti di questa amministrazione per superare uno dei problemi che da sempre condizionano l’attività delle tante imprese agricole che insistono sul territorio di Oristano che, non dimentichiamolo, è una città dalla forte vocazione agricola. Con questa importante operazione avremo maggiore facilità nei rapporti con la Regione per la presentazione dei progetti e l’accesso alle risorse per la manutenzione della rete viaria rurale. Non meno importante è l’intervento sulla toponomastica: da oggi ogni strada ha un nome”.

Planimetria consorzi Oristano. Il Consiglio comunale di Oristano ha approvato il regolamento per la gestione delle strade vicinali.Il regolamento mira a garantire la fruibilità pubblica delle strade vicinali attraverso interventi di manutenzione da realizzare d’intesa tra il Comune e i frontisti, a riconoscere e favorire la costituzione dei Consorzi per la manutenzione e la ricostruzione delle strade vicinali soggette al pubblico transito, a provvedere alla classificazione e declassificazione delle strade comunali extraurbane e vicinali, a curare ed aggiornare l’elenco delle strade comunali extraurbane e vicinali e a disciplinare le modalità di gestione e di partecipazione del Comune di Oristano alle spese per la manutenzione delle strade vicinali di uso pubblico che ricadono nel territorio comunale.

“Partiamo immediatamente con i primi quattro consorzi che coincidono col il territorio delle frazioni: Donigala, Nuraxinieddu con Pardu Acas, Massama e Silì – evidenzia l’Assessore all’Agricoltura Salvatore Scintu -. In un secondo momento potranno nascere altri tre consorzi: uno per Tiria-San Quirico e due per Oristano, uno lato Pesaria e l’altro a Is Pasturas verso la strada statale 131. Le norme stabiliscono che i Comuni intervengano con la copertura dal 20 al 50% delle spese di manutenzione delle strade. Il Comune di Oristano ha deciso di intervenire nella misura massima, il 50%, mettendo a disposizione mezzi e materiali. La partecipazione alle spese è vincolata alla presenza del consorzio. A questo proposito la Giunta Tendas sta provvedendo ad acquistare un greder che sarà utilissimo per intervenire rapidamente ed efficacemente”.

Oristano ha circa 95 chilometri di strade vicinali, la metà delle quali interessa i quattro consorzi delle frazioni e diverse centinaia di imprenditori agricoli. Nell’intero agro abitano più di 600 persone. Il regolamento prevede che annualmente sia pubblicato un bando per l’assegnazione dei contributi ai consorzi per la realizzazione degli interventi di manutenzione. Il documento disciplina anche gli interventi straordinari per eventi calamitosi o comunque per situazioni d’emergenza ai quali farà fronte il Comune che però poi dovrà rivalersi sui consorzi nella misura della quota residua del 50% di competenza. Dalla settimana prossima il regolamento sarà al centro degli incontri che l’Assessore Scintu avrà con le associazioni di categoria, gli imprenditori e i cittadini interessati.

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
0 Condivisioni
Condividi
+1
Tweet
Pin
Email