Gran finale per Il Mese del Documentario a Nuoro con Sacro GRA mercoledì 20 maggio alle ore 20 ingresso gratuito.

Gran finale per Il Mese del Documentario a Nuoro con Sacro GRA mercoledì 20 maggio alle ore 20 ingresso gratuito.

presentano
Sacro GRA
di Gianfranco Rosi
Italia, 2013, 93 minuti
NUORO mercoledì 20 maggio alle ore 20:00
Auditorium “Giovanni Lilliu”, via Mereu, 56
INGRESSO GRATUITO

Gran finale per Il Mese del Documentario a Nuoro con Sacro GRA, il film di Gianfranco Rosi Leone d’Oro nel 2013 alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Quinto e ultimo appuntamento per Il Mese del Documentario a Nuoro 2015. Mercoledì 20 maggio alle ore 20:00 sarà proiettato, presso l’auditorium “Giovanni Lilliu”, Sacro GRA il pluripremiato film di Gianfranco Rosi.

Gran finale per Il Mese del Documentario a Nuoro con Sacro GRA mercoledì 20 maggio alle ore 20 ingresso gratuito.

Sacro GRA rappresenta il film simbolo che, con la sua vittoria al Festival di Venezia del Leone d’Oro come miglior film, ha proclamato la definitiva affermazione del cinema documentario portando sotto i riflettori il talento e l’eccellente livello del Cinema del Reale italiano.

Il film è l’ultimo dei cinque lavori in concorso a Il Mese del Documentario, l’unico festival che raggiunge il suo pubblico in 14 città italiane ed europee per offrirgli il meglio del documentario scelto dai professionisti di questo settore.

Il documentario sarà introdotto dal regista Salvatore Mereu.

Il GRA, il Grande Raccordo Anulare di Roma, con i suoi 70 km è la più estesa autostrada urbana d’Italia. Ma pochi considerano il Raccordo come spazio urbano da esplorare. Rosi ha deciso di raccontare il suo Paese girando e perdendosi per tre anni con un mini-van sul Grande Raccordo Anulare di Roma per scoprire i mondi invisibili e i futuri possibili che questo luogo magico cela oltre il muro del suo continuo frastuono. E dallo sfondo emergono personaggi invisibili e apparizioni fugaci.
Il regista raccoglie il bagaglio di esperienze, come l’idea stessa di farne una narrazione, del paesaggista Nicolò Bassetti la cui esplorazione a piedi dei territori del GRA si trasforma in una sorta di cammino laico alla ricerca del “Sacro Graal” del Raccordo.

Mentre cercavo le location del film ho portato con me Le città invisibili di Calvino. Il vero tema del libro è il viaggio, l’unico modo in cui il viaggio oggi sia ancora possibile: vale a dire all’interno della relazione che unisce un luogo ai suoi abitanti, nei desideri e nella confusione che ci provoca una vita in città e che noi finiamo per fare nostra, subendola. Gianfranco Rosi.

Gianfranco Rosi, nato ad Asmara, in Eritrea, si diploma presso la New York University Film School. In seguito ad un viaggio in India, produce e dirige Boatman, presentato con successo a vari festival internazionali tra cui il Sundance Film Festival e il Toronto International Film Festival, e trasmesso poi dalle principali emittenti mondiali. Nel 2008, il suo primo lungometraggio Below the sea level, vince i premi Orizzonti Doc e Doc/It alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia del 2008. La pellicola si aggiudica anche il premio come miglior documentario al Bellaria Film Festival, i Grand Prix e il Prix des Jeunes al Cinéma du Réel del 2009, il premio per il miglior film al One World Film Festival di Praga, il Premio Vittorio De Seta al Bif&st 2009 per il miglior documentario ed è nominato all’European Film Awards 2009. Nel 2010 gira il lungometraggio El sicario – room 164, film-intervista su un sicario messicano. Il film, oggetto di critiche contrastanti, vince il premio Doc/it come miglior documentario italiano dell’anno.

Leone d’Oro per il miglior film alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nel 2013 e vincitore di numerosi riconoscimenti, Sacro GRA è ora uno dei cinque finalisti del Doc/it Professional Award e concorre per diventare il miglior documentario italiano dell’anno.

Queste le altre quattro opere con le quali il film Sacro GRA di Gianfranco Rosi si contenderà il Doc/it Professional Award: Dal profondo di Valentina Pedicini, The Stone River di Giovanni Donfrancesco, SmoKings di Michele Fornasero, Stop the Pounding Heart di Roberto Minervini

SEDI DEL MESE DEL DOCUMENTARIO 2015

  • Roma Casa del Cinema
  • Bari Cineporto in collaborazione con l’Apulia Film Commission
  • L’Aquila Sala rossa del Gran Sasso Science Institute grazie al Centro Sperimentale di Cinematografia
  • Milano Cinema Beltrade grazie al Centro Sperimentale di Cinematografia
  • Napoli Cinema Astra i Cinema Astra in collaborazione con la rassegna Astradoc – Viaggio nel cinema del reale
  • Nola Cinema Multisala Savoia
  • Noto Teatro Comunale Di Noto “Tina Di Lorenzo” grazie alla città di Noto e all’Associazione FrameOff
  • Nuoro Auditorium “Giovanni Lilliu” grazie a ISRE Istituto Superiore Regionale Etnografico
  • Palermo Sala Bianca Centro, Cantieri Culturali alla Zisa grazie al Centro Sperimentale di Cinematografia
  • Trieste Cinema Ariston Trieste
  • Berlino Kino Babylon grazie all’Istituto Italiano di Cultura di Berlino
  • Parigi Cinéma La Clef grazie all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi
  • Grenoble Cinéma Le Club grazie all’Associazione Dolce Cinema e a La Maison de L’Image
  • Londra Istituto Italiano Di Cultura di Londra

Info:
Istituto Superiore Regionale Etnografico
via Papandrea, 6 – Nuoro
Auditorium “Giovanni Lilliu”, (Museo Etnografico)
via A. Mereu, 56 – NUORO
mail: isresardegna@isresardegna.org
promo.attivita@isresardegna.org
promozione@isresardegna.org
Tel. 0784 242900 – 0784 242962 – 0784 1822922

 

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
5 Condivisioni
Condividi5
+1
Tweet
Pin
Email