I costumi e le tradizioni del Medioevo ieri a Sassari

I costumi e le tradizioni del Medioevo ieri a Sassari, il cuore medievale della città ha ospitato un corteo di 150 figuranti in abiti d’epoca. In Piazza Santa Caterina si è tenuto il palio degli sbandieratori, vinto da Mirko e Fabio del Rione Silki.

I costumi e le tradizioni del Medioevo ieri a Sassari, il cuore medievale della città ha ospitato un corteo di 150 figuranti in abiti d'epoca. In piazza santa Caterina si è tenuto il palio degli sbandieratori, vinto da Mirko e Fabio del Rione Silki.

Ieri a Sassari le gesta e i costumi del Medioevo
Con la Giostra della Torre

Sassari 15 ottobre 2017 – Mirko e Fabio del Rione Silki hanno vinto il Palio della Madonna del Bosco. I due sbandieratori si sono aggiudicati il trofeo con l’effige della Vergine, realizzato dall’artista Carlo Antero Sanna, grazie alla loro arte e bravura.

La seconda edizione della Giostra della Torre, organizzata dal Comitato delle Torri Sassaresi con il patrocinio del Comune di Sassari, della presidenza del Consiglio regionale della Sardegna e del Banco di Sardegna, ha replicato il successo dell’anno scorso. Ieri, sabato Sassari 14 ottobre 2017, 150 figuranti in abito medievale hanno sfilato nel cuore della città. Nel primo pomeriggio si sono dati appuntamento a Palazzo Ducale, dove, dopo i saluti del sindaco Nicola Sanna, nella sala consigliare è stato estratto l’ordine con cui gli sbandieratori si sarebbero sfidati in Piazza Santa Caterina. Ospiti di eccezione quest’anno sono stati i figuranti del gruppo medievale di Ardara.

I costumi e le tradizioni del Medioevo ieri a Sassari, il cuore medievale della città ha ospitato un corteo di 150 figuranti in abiti d'epoca. In piazza santa Caterina si è tenuto il palio degli sbandieratori, vinto da Mirko e Fabio del Rione Silki.

La Giostra della Torre è solo una parte di un progetto socio-culturale che vuole rafforzare i rapporti tra gli abitanti dei quartieri cittadini, per l’occasione costituiti in quattro “rioni” di Thathari (centro storico e san Giuseppe ottocentesco), Lu Monti (Monte basso e alto, Sassari 2, san Francesco e Logulentu), Scala di Giocca Mulinu a Ventu (Carbonazzi, Sacra Famiglia, centro ecologico e Bunnari) e Silki (Monserrato, Rizzeddu e Porcellana). Lo scopo è anche quello di sviluppare una conoscenza della propria storia e lingua e un’attenzione verso un ambiente più sano e vivibile.

I 150 figuranti vestiti in abiti d’epoca hanno sfilato nel cuore medievale di Sassari: via Carlo Alberto, l’emiciclo Garibaldi, via Brigata Sassari, piazza Castello, largo Cavallotti, piazza Azuni, corso Vittorio Emanuele, via Pais, piazza Mazzotti, via Duomo, via Turritana, via Gino Porqueddu per arrivare in Piazza Santa Caterina. Qui si è tenuto il palio degli sbandieratori della Città dei Candelieri.

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2017
All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
0 Condivisioni
Condividi
+1
Tweet
Pin
Email