Il Consorzio Turistico Sa Corona Arrùbia e l’Associazione Lìberos presentano il libro dello scrittore olandese Tommy Wieringa “Questi sono i nomi” 07/09/2014.

Il Consorzio Turistico Sa Corona Arrùbia e l’Associazione Lìberos, presentano 12 proposte di lettura presso il Museo Naturalistico del Territorio G. Pusceddu, una ogni primo fine settimana del mese, con la presenza di autori sardi, italiani e stranieri.

Lo scrittore olandese Tommy Wieringa prosegue il tour in Italia. Dopo la sua presenza al Festivaletteratura di Mantova, Wieringa sarà infatti l’unico scrittore straniero ospite di Éntula, festival letterario diffuso della Sardegna.

Domenica 7 settembre 2014 alle ore 18, presso il Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu”, si terrà la presentazione della sua ultima fatica letteraria “Questi sono i nomi”.

Il Consorzio Turistico Sa Corona Arrùbia e l’Associazione Lìberos presentano il libro dello scrittore olandese Tommy Wieringa “Questi sono i nomi” 07/09/2014.

Tommy Wieringa, nasce nel 1967 a Goor in Olanda, al confine con la Germania, e debutta nel 1995 raggiungendo la fama internazionale nel 2002 con il romanzo Alles over Tristan (Tutto su Tristano), che si aggiudica il Premio Halewijn ed è nominato al prestigioso Premio AKO. Con Joe Speedboat vince il Premio Bordewijk nel 2006. La critica l’ha paragonato a Salinger, John Irving e Paul Auster. Wieringa scrive per varie testate ed è colonnista di De Volkskrant.

IL LIBRO Questi sono i nomi (Iperborea). Da una parte c’è lui, Pontus Beg, 53 anni commissario di polizia di Michailopol, una cittadina di confine della steppa russa, decadente e in preda alla corruzione dei suoi amministratori e cittadini. Beg è un cinico malinconico, un filosofo solitario troppo cosciente del non senso della vita che trova conforto solo nelle massime di Confucio. Dall’altra parte c’è un gruppo di profughi stremati che emerge dalla steppa, gracili ed emaciati ma disperatamente decisi a vivere, sopravvissuti al freddo alla fame e a ogni tipo di atrocità, che causano paura e scompiglio in città. Chi sono veramente e da dove arrivano? Quando viene a contatto con quegli stranieri la vita di Pontus Beg prende un corso inatteso. Indagando su uno strano omicidio avvenuto in città, Beg s’immerge nella storia del loro viaggio infernale e del raggiro che hanno subito: quegli uomini sono dei migranti clandestini ingannati da chi li guidava che si trovano ora disperati e a migliaia di chilometri da casa, senza aver mai varcato alcuna frontiera. Ma la loro storia, come in una fuga d’Egitto, s’intreccia e si confonde con il viaggio personale di Pontus Beg, alla ricerca delle proprie origini: è l’incontro con un vecchio rabbino, ultimo ebreo della città, che gli rivela la verità su sé stesso e sulla discendenza ebraica di sua madre, e sarà lui a insegnarli i testi sacri e a far sì che la sua vita acquisti in vissuto e in prospettiva. Allo stesso tempo anche i profughi, ormai perduti, sono alla ricerca della propria identità, che s’impone come uno dei temi dominanti del libro: come è ormai possibile, per loro, dei senza storia, uomini-animali in fuga, definirsi in relazione all’umanità? Questi sono i nomi è una parabola poetica sul destino di tutte le persone alla deriva nel XXI secolo, una storia che nonostante tutta la sua disperazione, sembra offrire una speranza di redenzione. Con umorismo, saggezza e una scrittura magistrale Tommy Wieringa congiunge l’esplorazione dell’oscuro mondo interiore dell’essere umano con la grande domanda su chi siamo.

Evento realizzato con il contributo di
Regione Autonoma della Sardegna
Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Assessorato del turismo, artigianato e commercio
Banca di Sassari
Sa Corona Arrùbia – Consorzio turistico della Marmilla
e in collaborazione con la Piccola libreria Sa Tellaja di Pauli Arbarei

Sa Corona Arrubia Consorzio Turistico della Marmilla

Museo Sa Corona Arrubia
Tel. 070/9341009 Fax 070/9341135
http://www.sacoronarrubia.it/

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
0 Condivisioni
Condividi
+1
Tweet
Pin
Email