Comune di Cagliari: SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI, INFORMATICI E TELEMATICI

Comune di Cagliari Comunicati Stampa

INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L’INTERA COLLETTIVITA’ NELLA CITTA’ DI CAGLIARI
  ANTICIPAZIONE PROVVISORIA DEL MESE DI FEBBRAIO 2014

A Cagliari, nel mese di febbraio 2014, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività, per la parte congiunturale, ha segnato una variazione del +0,7%, in aumento rispetto al mese di gennaio quando lo stesso indice non aveva segnato alcuna variazione. L’indice tendenziale questo mese segna +0,8%, anche esso in aumento rispetto al +0,2% del mese precedente.

MisterDomain.EU

prezzi al consumo cagliari 2014

Principali variazioni per divisione a FEBBRAIO 2014

Prodotti alimentari e bevande analcoliche
La divisione in esame, questo mese, registra una variazione congiunturale del -0,6%, in diminuzione rispetto all’indice del mese precedente, che non aveva avuto alcuna variazione. Il tasso tendenziale si posiziona sul +0,3%, che risulta essere in diminuzione anche esso rispetto al +0,7% del mese di gennaio. In aumento non si segnala alcuna variazione significativa. In diminuzione si segnalano variazioni significative alle classi “Vegetali” -4,3% e “Frutta” -2,5%.

Bevande alcoliche e tabacchi
La divisione, nel mese di febbraio, registra una variazione congiunturale del +0,1%, in controtendenza rispetto al mese precedente quando lo stesso indice era variato del -0,1%. L’indice tendenziale risulta essere +0,2%, in diminuzione rispetto al +0,3% del mese precedente. In aumento non si segnalano variazioni significative. In diminuzione non si segnalano variazioni.

Abbigliamento e calzature
Per questa divisione, questo mese, si ha una variazione congiunturale del -0,9%, in diminuzione rispetto al mese precedente quando non si era registrata alcuna variazione. L’indice tendenziale ha una variazione del -0,4%, che risulta essere in controtendenza rispetto al +0,5% del mese precedente. In aumento non si segnalano variazioni. In diminuzione si segnalano variazioni significative alle classi “Scarpe ed altre calzature” e “Indumenti” -1,0%.

Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili
Nella divisione in oggetto, questo mese, si è avuta una variazione congiunturale del +7,4%, in aumento rispetto al mese precedente quando si era avuta una variazione del +0,6%. L’indice tendenziale si posiziona sul +8,2%, in aumento anche esso rispetto al +0,3% del mese di gennaio. In aumento si segnala una sola variazione significativa alla classe “Raccolta rifiuti” +62,6%. Anche in diminuzione si segnala una sola variazione significativa alla classe “Gas” -2,7%.

Mobili, articoli e servizi per la casa
In questa divisione, nel mese corrente, non si è avuta alcuna variazione congiunturale, nel mese precedente si era avuta una variazione del -0,2%. L’indice tendenziale segna +0,9%, in diminuzione rispetto al +1,1% del mese precedente. Nelle singole classi, in aumento come in diminuzione non si segnalano variazioni significative.

Servizi sanitari e spese per la salute
L’indice congiunturale della divisione a febbraio non registra alcuna variazione, nel mese di gennaio lo stesso indice era variato del -0,4%. Anche l’indice tendenziale non registra alcuna variazione, in diminuzione rispetto al +0,1% del mese precedente. Nelle singole classi, in aumento come in diminuzione non si segnalano variazioni significative.

Trasporti
Il tasso congiunturale della divisione a febbraio segna -0,5%, in diminuzione rispetto al -0,3% del mese precedente. L’indice tendenziale non registra alcuna variazione, in diminuzione anche esso rispetto al +1,3% del mese di gennaio. In aumento non si segnalano variazioni significative. In diminuzione si registrano variazioni significative alle classi “Trasporto aereo passeggeri” -4,1% e “Trasporto marittimo e per vie d’acqua interne” -2,8%.

Comunicazioni
La divisione, nel mese di febbraio registra una variazione congiunturale del -0,8%, in diminuzione rispetto al -0,1% del mese di gennaio. L’indice tendenziale segna -6,6%, in aumento rispetto al -9,6% del mese precedente. Tra le singole classi, in aumento non si segnalano variazioni. In diminuzione si segnala una sola variazione significativa alla classe “Apparecchi telefonici e telefax” -1,3%.

Ricreazione, spettacoli e cultura
Il tasso congiunturale della divisione a febbraio registra una variazione del -0,2%, in controtendenza rispetto al valore del mese precedente che era +0,1%. L’indice tendenziale registra una variazione del +0,2%, in diminuzione anche esso rispetto al mese di gennaio quando lo stesso indice era variato del +0,9%. In aumento si segnala una sola variazione significativa alla classe “Pacchetti vacanza” +1,4%. In diminuzione si segnalano le variazioni delle classi “Giochi, giocattoli e hobby” -1,7%; “Supporti di registrazione” -1,6%; “Articoli sportivi, per campeggio e attività ricreative all’aperto” -1,5% e “Servizi ricreativi e sportivi” e “Apparecchi fotografici e cinematografici e strumenti ottici” -1,1%.

Istruzione
Questo mese non si registra alcuna variazione congiunturale, così come nel mese precedente. L’indice tendenziale è pari al +0,7%, anche esso con lo stesso valore del mese di gennaio. In aumento come in diminuzione non si segnalano variazioni.

Servizi ricettivi e di ristorazione
Il tasso congiunturale questo mese registra una variazione del +0,1%, in controtendenza rispetto al mese .precedente quando si era avuta una variazione del -0,1%. L’indice tendenziale registra una variazione del -0,5%, così come nel mese di gennaio. In aumento si segnala una sola variazione significativa alla classe “Servizi di alloggio” +1,3%. In diminuzione non si segnalano variazioni.

Altri beni e servizi
Nella divisione, a febbraio l’indice congiunturale registra una variazione del +0,1%, in aumento rispetto al mese precedente quando lo stesso indice non aveva subito variazioni. L’indice tendenziale registra una variazione del -2,1%, in diminuzione rispetto all’indice mese precedente che aveva avuto una variazione del -2,0%. In aumento come in diminuzione non si segnalano variazioni significative.

P.S.: Rispetto al comunicato stampa provvisorio di gennaio, all’atto della pubblicazione dei dati definitivi, sono variati gli indici complessivo da +0,3% a +0,2% il tendenziale, e da +0,1% a invariato il congiunturale e delle divisioni “Prodotti alimentari e bevande analcoliche” da +1,0% a +0,7% il tendenziale, e da +0,3% a invariato il congiunturale; “Bevande alcoliche e tabacchi” da +0,5% a +0,3% il tendenziale, e da +0,1% a -0,1% il congiunturale; “Mobili, articoli e servizi per la casa” da +1,3% a +1,1% il tendenziale, e da invariato a -0,2% il congiunturale e “Altri beni e servizi” da -1,9% a -2,0% il tendenziale, e da +0,1% a invariato il congiunturale in conseguenza di rettifiche effettuate dall’Istat su diverse classi, per assestamenti di ribasamento.

I dati diffusi devono essere considerati provvisori. L’Istat comunicherà i dati definitivi il 13 Marzo 2014.

Il prossimo comunicato stampa provvisorio verrà diffuso lunedì 31 Marzo 2014.

Cagliari, 28 Febbraio 2014

IL DIRIGENTE
(Ing. Claudio D’Aprile)

MisterDomain.EU
2 Condivisioni

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Condividi1
Tweet
Pin
+11
2 Condivisioni