Carbonia presentato il percorso di modifica alle norme sul Centro Matrice della Città.

Comunicato Stampa comune di CarboniaÈ stato presentato, nel corso di una conferenza Stampa svoltasi venerdì 16 gennaio 2015, il percorso che porterà alla modifica delle norme che caratterizzano il Centro Matrice di Carbonia.

I tempi di preparazione delle nuove norme tecniche del Centro Matrice sono stati più lunghi del previsto a causa della discussione sul Piano Paesaggistico, avvenuta su scala regionale.

Al momento, quindi, la proposta elaborata dall’Amministrazione comunale, in stretta collaborazione con la Commissione Consiliare all’Urbanistica, avviene nel rispetto del Piano Paesaggistico Regionale sostanzialmente invariato, e quindi delle norme superiori che devono essere rigorosamente rispettate.

Proseguirà il confronto con la Regione al fine di superare, almeno in parte, i vincoli e semplificare le procedure a cui la Città è sottoposta.

Intanto introducendo già da ora queste modifiche al Centro Matrice, il Comune cerca di risolvere una serie di problemi, permettendo di alleggerire alcuni vincoli e migliorare l’attuazione del Piano Urbanistico in Città.

In sintesi i punti centrali su cui l’Amministrazione è intervenuta sono: la nuova descrizione delle norme tecniche di attuazione per tipologia abitativa; la ridefinizione delle sottozone; l’abaco dei colori; la disciplina dell’arredo urbano e delle opere minori; gli impianti, le infrastrutture a vista, le antenne, i serbatoi etc; ampliamenti degli abachi; i balconi: la possibilità di interventi e leggere chiusure; i frazionamenti “indice di zona”; Piazza Ciusa.

Il periodo che parte dall’adozione e si concluderà con l’approvazione definitiva, assume una particolare importanza per proseguire nel confronto e con la discussione, in Consiglio Comunale ma anche con i cittadini e i tecnici, i quali possono avanzare formali osservazioni o deduzioni alla proposta.

Carbonia presentato il percorso di modifica alle norme sul Centro Matrice della Città.“Così come già emerso nella competente Commissione Urbanistica, è intenzione dell’Amministrazione comunale avanzare alla Regione la proposta di istituire appositi strumenti di finanziamento per le “Città di Fondazione”. Così come già avviene per le “Città Regie”, i vincoli e le tutele dovrebbero essere accompagnati nei bilanci regionali da un’apposita legge di finanziamento a sostegno della riqualificazione delle aree pubbliche, nonché dei privati che vogliono intervenire sui propri immobili. Su questo punto il Comune di Carbonia avrà, a breve, ulteriori incontri con l’Assessore Regionale all’Urbanistica”.

Carbonia, 19 gennaio 2015

 

L’Assessore all’Urbanistica
Mauro Esu

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
1 Condivisioni
Condividi1
+1
Tweet
Pin
Email