19-20-21 Febbraio il Carnevale a Mamoiada

Durante il Carnevale a Mamoiada, in provincia di Nuoro, le strade di questa città sono attraversate da un pittoresco corteo, composto da due maschere tipiche della cultura e della tradizione nuorese: sono i Mamuthonese gli Issohadores. Due maschere indissolubilmente legate tra loro. La maschera del Mamuthone, detta visera, è di legno nero, con pelli di pecora nera a coprire il corpo e una lunga serie di campanacci legati dietro la schiena. Invece la maschera dell’Issohadore è bianca (visera crara), mentre gli altri elementi distintivi sono la nera berritta sarda in testa, corpetto rosso, larghi pantaloni e scarponi in pelle. In occasione del Carnevale a Mamoiada, queste due maschere sfilano per la città seguendo lo schema di un’ordinata processione: i Mamuthones si dividono in due file parallele da sei persone; otto Issohadores si collocano davanti, dietro e ai lati di queste due file, “guidando” i Mamuthones come se fossero una sorta di mandria. Questi due gruppi si muovono all’unisono come durante una danza. I passi dei Mamuthones sono lenti e pesanti e nel contempo devono far agitare i campanacci legati alla schiena; invece gli Issohadores sono molto più liberi, agili e leggeri. E gli Issohadores durante la processione lanciano sa soha (“il laccio”) con cui tirano delicatamente a sé soprattutto le giovani donne della folla: un segno di buon augurio e di fertilità tipico del Carnevale a Mamoiada.

La Redazione

Le Vie della Sardegna

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
0 Condivisioni
Condividi
+1
Tweet
Pin
Email