Jana Janna. Dialogo tra la Terra e l’Infinito 1 Ottobre 2016 Sarule Piazza San Michele.

Jana Janna. Dialogo tra la Terra e l’Infinito è una performance sperimentale per raccontare attraverso la collaborazione di diversi artisti ma soprattutto delle ULTIME TESSITRICI DEL PAESE DI SARULE, il tappeto tipico di questa cittadina; quel tappeto che aveva conquistato il Prof. Tavolara e grandi artisti quali Nivola, Delitala, Ciusa e Maria Lai ai tempi d’oro dell’ISOLA. La manifestazione ha un duplice scopo: quello di promuovere appunto la tessitura, ma anche quello di attirare l’attenzione su una tradizione che sta lentamente scomparendo.

Eugenio Tavolara al corso ENAPI di tessitura

Jana Janna. Dialogo tra la Terra e l’Infinito
-Performance d’Arte e Tessitura-

Piazza San Michele – Sarule
Sabato 1 Ottore 2016 – Ore 21.00

Proseguono le attività promosse dal Comune di Sarule, con la partecipazione dell’Associazione turistica ProLoco Sarule, per il rilancio del tappeto “Sa Burra”, autentico gioiello espressione e simbolo della cittadina.
L’attenzione si concentra sulla performance d’arte e tessitura ideata da ITTE itinerari teatralizzati, sotto la regia di Giuditta Sireus, manager culturale, che da anni sperimenta nuove formule di comunicazione attraverso l’uso del linguaggio teatrale non convenzionale.
Lo spettacolo pone l’accento sulla difficoltà che vive questa straordinaria tradizione: riuscire a tramandare alle nuove generazioni la tessitura tipica, evitando che venga dimenticata e persa. Il tappeto sarulese, infatti, è il simbolo del paese e da sempre è stato al centro dell’interesse dei Maestri d’Arte quali Tavolara, Nivola, Ciusa e Maria Lai.

Jana Janna. Dialogo tra la Terra e l'Infinito è una performance sperimentale per raccontare attraverso la collaborazione di diversi artisti ma soprattutto delle ULTIME TESSITRICI DEL PAESE DI SARULE, il tappeto tipico di questa cittadina; quel tappeto che aveva conquistato il Prof. Tavolara e grandi artisti quali Nivola, Delitala, Ciusa e Maria Lai ai tempi d'oro dell'ISOLA. La manifestazione ha un duplice scopo: quello di promuovere appunto la tessitura, ma anche quello di attirare l'attenzione su una tradizione che sta lentamente scomparendo.

La speranza oggi è quella di valorizzare e promuovere questo patrimonio inestimabile che è la passione e l’arte che, con pazienza e amore, continuano a praticare tessitrici come Speranza Ladu, Lucia Piredda, Alberta Pinna e Rosa Lai. Jana Janna, questo il titolo, è un dialogo tra l’essere umano e una jana, durante il quale vengono svelati i segreti dell’arte delle fate delle leggende popolari sarde, la tessitura, e il significato della loro presenza nell’antica isola. A interpretarle saranno le tessitrici di Sarule, le ultime depositarie della tradizione tessile del paese, accompagnate dalla presenza scenica della performer Veronica Usula, le musiche di Ivan Pili e Giuseppe Flore e la voce narrante di Nicola Dessì.

Giuditta Sireus, ITTE itinerari teatralizzati
Via Velio Spano, 19 Villacidro (VS)
Cell. 3403327050
E.mail: giudittasireus@gmail.com
Pagina social dell’evento

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2016
All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
33 Condivisioni
Condividi32
+11
Tweet
Pin
Email