“6° Concorso Regionale delle Seadas” e “Sagra della Seada” Bolotana 7 settembre 2014

6 concorso della seadas a Bolotona settembre 2014 Si tiene a Bolotana il “6° Concorso Regionale delle Seadas“.

L’evento, il cui scopo è quello di incrementare e promuovere la cultura e la conoscenza delle produzioni casearie di qualità, è riservato ai produttori con sede in Sardegna.

Chi intende partecipare dovrà fare pervenire al comitato organizzatore del concorso, entro le ore 14.00 del 1 settembre 2014, la domanda di partecipazione ed il regolamento del concorso, entrambi adeguatamente firmati, via fax, tramite posta o a mano, al seguente recapito:

Laore – Sportello unico terriotiriale Marghine
C.so Umberto I, 226 – 08015 Macomer
tel. 078571089 fax 078571593

Seadas Sebadas Sebada Dolce tipico Sardo con formaggioSempre presso lo stesso recapito, tra le ore ore 8.00 e le ore 14.00 dei giorni 3 e 4 settembre 2014, dovranno inoltre pervenire i campioni di prodotto accompagnati dalla scheda di identificazione. I campioni saranno sottoposti ad esame sensoriale a cura di una commissione di esperti che designerà i primi tre classificati. I risultati verranno presentati il giorno 7 settembre alle ore 10.30, presso il Centro Polifunzionale di Ortachis.

La Seada rientra nella banca dati dei “Prodotti tradizionali della Sardegna”, gestita dal Mipaf.

Contatti
Sportello Unico Territoriale di Macomer per l’area del Marghine

Documenti correlati
Regolamento [file .pdf]
Domanda di partecipazione [file .pdf]
Scheda identificazione prodotto [file .pdf]

Sebadas Seadas con miele Sardegna dolce tipico Sardo

SEBADAS: DATI SUL PRODOTTO
Denominazione del prodotto: Sebadas
Categoria: Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria e confetteria
Sinonimi: Seadas – Sebada
Nome geografico abbinato: Nessuno
Territorio interessato alla produzione: Tutto il territorio della Regione Sardegna
Costanza metodo di produzione oltre 25 anni: Accertato
Richiesta deroghe normativa igienico-sanitaria: Nessuna

Descrizione sintetica del prodotto Dolce da cucinare fritto, solitamente di forma circolare, con un ripieno di formaggio pecorino lievemente inacidito (aromatizzato con buccia di limone o di arancia grattugiata) ricoperta da una pasta di semola di grano duro.

Metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura Preparazione del ripieno: cuocere a fuoco lento il formaggio pecorino, leggermente acido e grattugiato. Una volta che la pasta di formaggio è diventata filante in una massa compatta, aggiungere la buccia di un’’arancia o di un limone e togliere dal fuoco. Porre il composto ancora caldo a cucchiaiate sopra una tavola di legno e pressare per ottenere delle forme circolari di circa 6 cm di diametro e di circa ½ cm di altezza. Lasciare asciugare per qualche ora girandole regolarmente. Preparazione della pasta: impastare la farina di grano duro, acqua tiepida e aggiungere lentamente lo strutto sino a raggiungere una consistenza morbida. Stendere a sfoglia sottile e tagliare in cerchi di 10 cm di diametro ognuno. Porre il ripieno in ogni disco, richiudere pressando bene la pasta nei bordi. Friggere le sebadas così ottenute in olio d’’oliva bollente, scolare velocemente e ricoprire con miele caldo (solitamente il miele amaro di corbezzolo), oppure in mancanza di miele si può utilizzare lo zucchero.

Materiali e attrezzature per la preparazione e il condizionamento Impastatrice, sfogliatrice e grattugia.

Locali di lavorazione, conservazione e stagionatura Laboratorio attrezzato secondo le norme vigenti.

Metodiche omogenee e regole tradizionali da oltre 25 anni Questa pasta era tradizionalmente preparata dalle donne barbaricine nel periodo primaverile per celebrare il ritorno a casa dei pastori dopo la fredda stagione invernale che avevano passato a pascolare i loro greggi.

Sagra della Seada di Bolotona 6^ Edizione Domenica 7 settembre 2014 Località Parco Pabude-Ortakis all’interno del parco naturalistico-ambientale

Sagra della Seada di Bolotana 6^ Edizione
Domenica 7 settembre 2014 Località Parco Pabude-Ortachis
all’interno del parco naturalistico-ambientale.

Anche quest’anno si rinnova inoltre la “Sagra della Seada” di Bolotana, che quest’anno arriva alla sua 6^ Edizione, nella località montana di Pabude all’interno del parco naturalistico-ambientale che è ricco di boschi e tassi secolari.

«L’evento – sottolinea il sindaco Francesco Manconi – ha carattere regionale e punta non solo a valorizzare un dolce tipico locale quale, appunto, la seada, ma anche a offrire un pacchetto turistico integrato che intrecci il settore culinario e, in particolare, quello della pasta fresca e ripiena, con l’importante risorsa ambientale del territorio e i siti turistici montani».

Sempre più spesso infatti i Prodotti Tipici Sardi sono il motore trainante del turismo in località non propriamente conosciute e che grazie ad essi stanno invece trasformandosi in vere e proprie mete turistiche conosciute e apprezzate in tutti i periodi dell’anno e non solo in quello estivo. La Sagra accende i riflettori su un territorio che punta allo sviluppo turistico della montagna, obiettivo che Bolotana persegue da tempo. Inoltre l’Evento ha anche rilevanza Regionale poichè in calendario c’è uno dei concorsi di gastronomia più importanti dell’isola, quello che premia la seadas migliore. Anche quest’anno si sfideranno i migliori produttori artigianali di paste fresche provenienti da tutta la Sardegna, con fragranti e profumate Seadas.

Per gli amanti della buona cucina e dei dolci tipici sardi sarà una giornata da ricordare.

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »
68 Shares
Share65
+13
Tweet
Pin
Email